Archivio mensile:luglio 2014

Voglio

Standard

Voglio ubriacarmi con te e fare il sesso più sconvolgente della mia vita. Voglio ridere fino alle lacrime e mangiare schifezze a letto alle 4 di notte con te. Voglio baciarti sotto la pioggia e saltare nelle pozzanghere,  tuffarmi dallo scoglio più alto e non avere paura perché ci sei tu. Tu non mi vuoi e mai mi vorrai. Adesso sarai a provarci con un’altra a caso, come ci provavi con me, impacciato e adorabile. Non posso fare a meno di pensarti, ma prima o poi mi tocca. 

Annunci

Ti voglio addosso sempre

Standard

E’ come se sentissi che qualcosa sta per succedere, come se lo sapessi.

Ti apro la porta piano, è tardi, non facciamo rumore. Ed eccoti. Bello.

Hai bevuto un po’, hai quella luce negli occhi di quando lasci cadere le tue barriere e sei meravigliosamente te stesso. Sento il tuo profumo da lontano, senza nemmeno sfiorarti, mi inebri.

Faccio fatica a non dare a vedere quello che provo, sono trasparente per te, mi hai capita subito.

Percorri il mio viso con lo sguardo, mi scruti, mi rovisti dentro, confondi i miei pensieri.

Lo so che è sbagliato, non avrei dovuto aprire quella porta, non avrei dovuto cedere all’irrefrenabile voglia di vederti.

Ma adesso sei qui. Sei qui e ti voglio, lo sappiamo entrambi.

Mi baci con quella lenta dolcezza che mi manda in estasi. Ti assaporo con tutta me stessa e mi perdo nel vortice che sei tu.

Il desiderio di te è talmente forte che mi divora, ti voglio dentro di me, voglio accoglierti, voglio averti adesso.

E in un attimo siamo io e te, e nient’altro. Mi spogli piano, ti spoglio, ti bacio. Non esiste niente che abbia mai desiderato di più.

Avevo quasi scordato che effetto mi fai. Mi prendi, ti sento, il tuo respiro addosso, le tue mani che mi accarezzano, che mi cercano, i tuoi occhi socchiusi.

Mi consumi lentamente, mi dono a te, ti spingi nel mio profondo, mi riempi totalmente e completamente, i polmoni colmi del tuo profumo.

La tensione sale alle stelle, e mi abbandono, annego nel piacere incessante ed impetuoso che mi travolge.

Prendimi ancora così, adesso, domani, per il tempo che ci rimane, ti voglio addosso sempre.